Loading

L’importanza del gazebo elettorale

Diffondere in modo efficace il proprio messaggio politico e attirare nuovi potenziali elettori: sono questi i due motivi principali che spingono tanti gruppi o movimenti politici ad allestire un gazebo elettorale in piazza o in una via del proprio comune.

Il gazebo elettorale costituisce un luogo di scambio e discussione, spesso costruito in modo tale da poter favorire il contatto con il pubblico, nel quale i candidati possono esporre la propria proposta amministrativa, ma anche ricevere i consigli e i pareri della cittadinanza. Per rendere informale e conviviale questo momento di condivisione è bene allestire un gazebo elettorale anche con tavoli e sedie da offrire alle persone, in modo da rendere ancora più piacevoli discussioni e dibattiti.

Per un gruppo o un movimento politico, il gazebo elettorale può essere un luogo privilegiato in cui far conoscere alla comunità il proprio programma politico, le sue linee principali e i suoi obiettivi. In questa sede è inoltre possibile distribuire materiale informativo cartaceo, compresi eventuali programmi di partito, ma anche condividere la visione di qualche video sul progetto politico ideato. Oltre che per la propaganda, il gazebo elettorale può essere anche uno spazio adibito alla raccolta di firme per candidature elettorali.

Tuttavia, un gazebo elettorale non può essere improvvisato. Per allestire questa struttura è necessario rispettare una procedura specifica, messa a punto da ogni singolo Comune, relativa all’occupazione di suolo pubblico. Le domande devono essere presentate, nella maggior parte dei casi, almeno quattro giorni prima della data di occupazione. La superficie occupata non può superare i cinque metri quadrati nel centro storico, mentre il limite nei centri rionali o nelle altre aree circoscrizionali è di circa dieci metri quadrati. L’orario consentito per l’occupazione di suolo pubblico generalmente è dalle 8 alle 23, mentre nei mercati rionali l’orario di occupazione segue quello del mercato. In ogni caso, per informazioni più dettagliate, è meglio rivolgersi direttamente all’ufficio competente del Comune in cui si vuole allestire il gazebo elettorale.

Autore