Loading

Sara Moretto, da vice a sindaco di Buttapietra

Alle Amministrative del 2016 il comune di Buttapietra ha scelto una donna per il ruolo di sindaco. E lo ha fatto con Sara Moretto, esponente della lista “Con la gente per il paese” e già vice del precedente primo cittadino Aldo Muraro, la quale ha raggiunto il 32,38 per cento delle preferenze, in una sfida che ha visto quattro candidati contendersi la fascia tricolore.

Andando ad analizzare più nel dettaglio la tornata elettorale, Sara Moretto ha raggiunto un terzo dei voti (1.117 in numeri assoluti). Al secondo posto si è posizionato Antonio Pegoraro della Lega Nord, con il 26,23 per cento delle preferenze complessive (pari a 905 voti), seguito da Gabriele Filippi, della lista Alternativa Civica, con il 24,93 per cento (860 voti) e Gian Paolo Pighi di Ritorniamo a fare, con il 16,46 per cento e 568 voti.

Tornando indietro di cinque anni, nel 2011 la sfida a Buttapietra per aggiudicarsi la tanto ambita fascia tricolore era finita con una vittoria sul filo di lana di Aldo Muraro (Con la gente per il paese), che aveva conquistato il 33,85 per cento dei voti, contro il 33,65 per cento di Daniele Conti (Oggi e domani Conti) e il 32,50 per cento di Graziano Perbellini (Lega Nord). Muraro ha staccato di sette preferenze Daniele Conti, per cui la corsa per diventare primo cittadino è stata incerta fino all’ultimo voto.

Per quanto riguarda i dati relativi all’affluenza, alle Amministrative del 2016 di Buttapietra si sono recati alle urne il 67,41 per cento degli aventi diritto, pari a 3.539 elettori. Sono state 89 le schede non valide, di cui 25 bianche. La partecipazione alla tornata elettorale precedente è stata del 72,81 per cento, pari a 3.743 votanti. Sono state 109 le schede non valide, di cui 33 bianche.

Autore