Loading

Oltre mille comuni al voto per le Amministrative dell’11 giugno

Nei giorni scorsi è stata finalmente comunicata la data in cui gli italiani si recheranno alle urne per votare il sindaco del comune di appartenenza: le elezioni di primi cittadini e consiglieri comunali si terranno infatti il prossimo 11 giugno, di domenica. La decisione è stata fissata dal ministro dell’Interno Marco Minniti con proprio decreto. Per domenica 25 giugno è invece previsto l’eventuale turno di ballottaggio per l’elezione diretta dei sindaci. Si ricorda che il ballottaggio è garantito secondo le norme per le Amministrative nelle realtà con almeno 15mila abitanti.

In base ai dati raccolti dal Viminale, i comuni interessati alla prossima tornata elettorale sono 1.021, di cui 796 nelle regioni a statuto ordinario. Per quanto riguarda le regioni a statuto speciale sono, invece, 225 i comuni interessati: la data prescelta per la Valle d’Aosta e il Trentino Alto Adige è quella del 7 maggio. Si calcola inoltre, che i cittadini aventi diritto al voto sono 9.261.142, questo a fronte di una popolazione complessiva di 10.680.836 abitanti.

Quella di quest’anno si rivelerà di sicuro una tornata interessante. Per quanto riguarda il Veneto, vedrà al voto il capoluogo di regione Verona, insieme ai comuni di Caldiero, Casaleone, Cazzano di Tramigna, Cerea, gazzo Veronese, Illasi, Ronco all’Adige, Roverchiara, San Giovanni Ilarione, San Martino Buon Albergo, Soave, Villa Bartolomea e Zevio.

Interessante sapere quali sono le regioni in cui si presenterà il maggior numero di amministrazioni, per essere confermate o sostituite. In vetta alla classifica troviamo la Lombardia con 139 comuni, segue la Sicilia (129), il Piemonte (97) e al quarto posto la Campania con 89. Il Veneto si aggiudica il quinto posto con 88 comuni. La Calabria ne conta 83, mentre lo sforzo elettorale si rivelerà esiguo per l’Umbria con solo sette comuni alle urne, la valle d’Aosta con tre ed infine il Trentino Alto Adige, con due.

Autore