Loading

Anche Carmen Tomba in corsa per le Amministrative di Caldiero

La sfida elettorale a Caldiero si anima, con la discesa in campo del consigliere comunale Carmen Tomba in vista delle Amministrative del prossimo 11 giugno. Con la sua civica Cittadini per Caldiero sarà infatti lei a contendere fra poche settimane la fascia tricolore a Marcello Lovato, attuale presidente dell’azienda speciale Terme di Giunone, che ha “ereditato”, per così dire, il nome della lista civica “Al centro Caldiero” del primo cittadino uscente Giovanni Molinaroli.

Ma chi è, più nel dettaglio, la candidata al ruolo di sindaco nella prossima tornata elettorale? La carta d’identità dice Carmen Tomba, 46 anni, sposata e con una figlia. Iscritta a Fratelli d’Italia, è consigliere comunale d’opposizione e può contare su una lunga esperienza politica alle spalle: è stata infatti assessore per due mandati, dal 1998 al 2007.

La proposta di Cittadini per Caldiero vede, tra gli altri punti, il rifiuto alla fusione tra il comune di Caldiero e quello di Belfiore, oltre ad assicurare, in particolar modo, la sicurezza dei nuclei famigliari, mettere un freno all’accoglienza considerata indiscriminata dei migranti attraverso lo Sprar, dare un aiuto alle scuole, al volontariato e alle associazioni. Carmen Tomba, inoltre, mette al centro le realtà economiche e produttive del territorio, senza dimenticare gli interventi sulle strade e la volontà di dare vita ad una pista ciclabile.

Cittadini per Caldiero si propone come una forza di cambiamento, in virtù di una squadra composta, nel dettaglio, da persone attive nel terzo settore, da liberi professionisti e da altri esponenti dell’universo del lavoro.

Carmen Tomba si trova così a sfidare, nella prossima tornata elettorale, Marcello Lovato che, oltre ad essere il presidente dell’azienda speciale Terme di Giunone, è anche un funzionario regionale, responsabile della sicurezza dell’Unità operativa Forestale Veneto Ovest. La sua strategia è quella di mettere insieme l’esperienza di amministratori uscenti con nuove figure, in modo da assicurare un corretto ricambio generazionale.

Autore